le vongoleLe vongole….

Le vongole, oltre ad essere commestibili, sono note  per la prelibatezza delle loro carni e per il basso apporto energetico.

I tipi:

– Vongola verace: è la più comune e la più apprezzata dato che le sue carni sono caratterizzate da grande dolcezza e tenerezza: è riconoscibile dalla forma più allungata e per i cerchi più marcati della superficie esterna delle valve.
– Vongola verace filippina: di colore più scuro e intenso; l’interno delle sue valve ha sfumature violacee. Originaria del Pacifico, si è poi diffusa in Veneto solo pochi decenni fa; è di dimensioni superiori rispetto alla vongola verace e le sue carni sono meno tenere.
– Lupino: è caratterizzato dall’assenza di sifoni (corni).
– Longone: predilige fondali fangosi, ha la conchiglia molto fragile, che si rompe facilmente: le sue carni sono dolci e dal sapore delicato.

Acquista e pulisci:

Se al momento dell’acquisto, sul cartellino di vendita, sono presenti il marchio di garanzia di sicurezza e la relativa rintracciabilità, le vongole possono essere definite SICURE. Le vongole devono essere sempre ben chiuse, in caso contrario potrebbero essere già morte e possedere una carica microbica molto elevata.le vongole si possono acquistare tutto l’ anno ma il periodo migliore per consumarle va da giugno a ottobre.

Prima di cucinare le nostre vongole puliamole seguendo questi semplici passaggi.Grattare bene tutte le vongole con l’aiuto di una retina o di una spazzolina. Mettere le vongole in abbondante acqua salata per almeno 3-4 ore: lasciarle a temperatura ambiente.Cambia l’acqua almeno 3-4 volte per eliminare i residui di sabbia.

Ricoprire il fondo di una padella con 1 cm di acqua, del succo di limone( circa una quindicina di gocce )un filo di olio, sale e pepe.Attendere che l’acqua diventi calda quindi unirvi solo una parte delle vongole già spurgate, in modo che non si sovrappongano.Attendere fino a quando le vongole non incominciano ad aprirsi.Man mano mettere da parte quelle che si aprono.Il liquido rimasto nella padella dovrà essere conservato. Procedere nel seguente modo: filtrarlo accuratamente con un panno pulito a maglia fine. Il liquido è ottimo e può essere usato per la preparazione dei piatti con le vongole.Una parte delle vongole è pronte. A questo punto basta ricominciare da capo, mettendo nuova acqua nella padella e continuando a seguire il suddetto procedimento finché le vongole non finiscono.

>IMORTANTE: le vongole che, dopo qualche minuto, non si sono aperte vanno BUTTATE perché non sono buone!

Ecco 4 curiosità sulle vongole da sapere:

1. Le vongole, in particolare la varietà della Mercenaria, venivano usate come moneta di scambio dai Nativi Americani.

2. La ricetta più stravagante a base di vongole. Le vongole vengono cotte nel burro con erbe, prezzemolo, olio, scalogno, peperoni, e soprattutto “beurre d’escargot”, ovvero burro di lumache.E’ una ricetta francese!

3. La Ming, la vongola più longeva del mondo: scoperta nel 2006,ha 507 anni di vita (calcolato grazie agli “anelli” sulla conchiglia).

4. Il nemico n°1 delle vongole é la sabbia.

Se ora pensate di sapere tutto sulle vongole, allora guardate questo video:

Posted by:Benedetta B.

Rispondi