rucolaLa pianta della rucola ,cresce in modo spontaneo nell’area mediterranea fine ad un’altezza di 800 metri sul livello del mare ; le foglie della rucola hanno un gusto intenso,quasi acidulo, che le caratterizza.

Le foglie di rucola fresche sono usate nelle insalate e nelle salse; arricchisce di sapore i tramezzini, le pizze, esalta alcuni formaggi molli, ideale con carpaccio di carne o con la bresaola. Anche i semi possono essere usati per ricavare un olio aromatizzato.
Coltivandola…..
La rucola può essere coltivata tranquillamente anche in piccoli contenitori e non richiede particolari attenzioni.

La semina avviene da marzo a settembre, ma il periodo migliore è la primavera. Se si semina in più mesi dell’anno potrete avere sempre a disposizione le sue foglie fresche.La rucola può essere esposta al sole pieno ma anche adattarsi a zone di leggera ombra. Proteggetela mettendola a riparo dal vento.

Annaffiare con 1-2 bicchieri d’acqua , lasciando il terreno asciutto per un paio di giorni prima di ripetere l’innaffiatura. Evitare l’eccesso.Più il terreno è arido, più le foglie diventano piccanti.

Acquisto:

All’acquisto le foglie devono essere fresche, tenere, di un bel colore verde e i bordi ben definiti. È preferibile scegliere una qualità di rucola con foglie piccole, le foglie troppo grandi potrebbero essere più amare.

Come conservarla:r3

 La rucola è molto delicata, anche in frigorifero si mantiene molto poco,quindi va  conservata almeno entro un paio di giorni.In frigorifero avvolgetela in un sacchetto di plastica bucherellato. Se l’ acquistate con le radici, avvolgetele in un foglio di carta inumidito. Come tutti i fiori recisi, la rucola, può essere conservata con il gambo immerso in acqua fresca, avendo cura di cambiare l’acqua giornalmente.

Le proprietà:

Alla rucola vengono attribuite proprietà depurative, diuretiche, digestive, tonificanti. Il suo sapore amarognolo stimola l’appetito, difatti la rucola è particolarmente indicata per gli antipasti.La rucola è anche una preziosa fonte di elementi antiossidanti(contiene una discreta quantità di beta-carotene sostanza che combatte gli agenti cancerogeni)
 Curiosità e dicerie…..

 I Romani attribuivano, alla rucola, qualità magiche e la utilizzavano per la preparazione di filtri amorosi, ritenendola il più potente tra gli afrodisiaci. La  coltivavano  spesso in terreni vicino a statue falliche erette in onore di Priapo, dio della virilità. Ovidio nella” Ars Amatoria” la chiamava  “herba salax” ossia erba lussuriosa. Anche durante il Rinascimento si scrisse sugli effetti afrodisiaci della rucola,una leggenda narra che certi monaci eccitati da un cordiale a base di rucola, abbandonarono il voto di castità.

 Un’idea in cucina….

Pesto di rucola

r2Ingredienti:

Lavate la rucola, mettetela in un mixer insieme agli altri ingredienti e frullate il tutto. Aggiungete olio per amalgamare, salate e pepate per insaporire il composto.
Prima di scolare la pasta, per rendere il sugo più fluido, potete aggiungere qualche cucchiaio di acqua di cottura.
Per rendere più cremoso il vostro pesto, potrete aggiungereun pò di formaggio fresco, come il philadelphia o la ricotta.
Kitchen Art Decor….
       Arugula Herb Art Print (42×29,7cm) Watercolor Green Plant Kitchen Decor 25,00 euro cad.
il_570xN.730280857_o2yv

Posted by:Benedetta B.

Rispondi