A settembre si ritorna a  scuola  o all’ asilo.  La mattina la sveglia suona presto, ci si prepara di fretta e poi ci facciamo prendere dall’ansia di non dimenticare nulla. In tutto questo caotico rituale pare che l’ultimo dei pensieri dei bambini italiani sembra essere quello di fare colazione. La colazione è il pasto più importante della giornata, vediamo insieme perchè…..

8dbd857084cd60e2ad975f262a0d869e

La giornata di un bambino dovrebbe iniziare sempre con una  buona colazione,tanto più se il bambino sta andando a scuola.Infatti,molti nutrizionisti hanno dimostrato che i bambini che fanno regolarmente una colazione equilibrata hanno un rendimento scolastico più alto. Un apporto di energia mattutina aumenta  la capacità di attenzione degli scolari, garantendo maggiore concentrazione fino all’ora di pranzo.

Cosa si intende per ‘colazione equilibrata’?

Una ” colazione equilibrata” è un pasto pensato e che apporti le giuste sostanze nutritive, non potrà mai essere,quindi, il semplice bicchiere di latte con due biscotti industriali ingurgitati in piedi al volo. Come si sa, le buone abitudini si apprendono nell’infanzia, perciò è fondamentale far in modo di organizzare al meglio la giornata affinchè lo spazio di tempo dedicato ai pasti non sia sempre quello più sacrificato. Detto questo ,la prima cosa da fare è puntare la sveglia qualche decina di minuti prima per dare il tempo ai bambini di sedersi a tavola insieme e con calma consumare la colazione. Se vostro figlio è uno bambino che non ha fame appena sveglio, e può succedere, fate in modo che passi del tempo: facendolo  prima lavare, vestire, preparare lo zainetto, o comunque fare le piccole attività mattutine, e per ultimo la colazione. Così sarà trascorso un po’ di tempo e magari il suo stomaco si sarà ‘svegliato’.

Quali sono gli ” ingredienti” per una colazione equilibrata?

La colazione di uno studente deve costituire circa il 20% del fabbisogno energetico quotidiano. Di esso almeno il 60% dovrebbe essere composto di carboidrati, il 25% di grassi e circa il 10% di proteine.

  •  I carboidrati. E’ importante scegliete tra pane o fette biscottate (integrali sarebbe l’ideale), da alternare ai cereali, oppure ad una fetta di torta fatta in casa, o ancora quattro biscotti secchi (niente prodotti elaborati industriali). Da evitare sono le merendine, che non apportano nutrimento.
  • Gli zuccheri.  Nella colazione possono essere la marmellata sul pane, il miele nel latte, oppure qualche scaglia di cioccolato nei cereali, sempre ben gradita.
  • Le proteine.  Il classico bicchiere di latte, magari arricchito con un cucchiaio di orzo o cacao, oppure lo yogurt naturale, che si può anche trasformare in frullato per variare.
  • La frutta.  Inserite sempre un frutto di stagione anche se i bimbini non ne sono proprio ghiotti.  Alcuni potrebbero far fatica a digerire frutti acidi tipo la spremuta di arance ed il latte nello stesso pasto. Se gli piace e  digerisce la spremuta benissimo, altrimenti una buona idea potrebbe essere piccoli pezzetti di frutta aggiunti allo yogurt, mescolati ai cereali, o nei  frullati. Partite magari con frutti dolci come la banana, molto energetica, che potete anche servire schiacciata e poi aggiungere cereali, miele e yogurt, per un piatto unico e completo.

Attenzione….

Cercate di variare la colazione dei piccoli, rendendola sempre interessante e sorprendente!


Gioca e impara

Se ti fa piacere puoi stampare la foto che trovi qui sotto e insieme al tuo bambino puoi ritagliare alcuni degli ingredienti necessari per iniziare la giornata in modo sano…

file elementi_colazione

 




Immagini [Pinterest]



Posted by:Benedetta B.

Rispondi