Una gustosa scoperta…un po di tempo fa vi ho raccontato di una preparazione speciale dove la pasta viene cotta con lo stesso procedimento del risotto:si scotta e poi si porta a cottura con il brodo insieme ad altri ingredienti; sono sempre stata scettica su questo metodo di preparazione perchè per me la pasta deve essere pasta e non una zuppa molliccia, ma la curiosità di provare,di sperimentare e la praticità di cucinare utilizzando una sola padella,hanno avuto la meglio.Così mi sono data da fare e ho provato per voi questa strepitosa ricetta utilizzando la tecnica della pasta risottata colorandola con piccoli coriandoli di cavolfiore. Una squisita salsina renderà il piatto molto goloso e apprezzato. Posso dirvi che questa ricetta è stata promossa a pieni voti anche in famiglia!

 

DSC_0983DSC_0976

Cuciniamo insieme….

PASTA RISOTTATA CON CORIANDOLI DI CAVOLFIORE
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
casseruola+ zuppiera
Autore:
Recipe type: Primi piatti
Cuisine: Dosi per 4 pers.
Ingredienti
  • 320g di spaghetti
  • 400g di cavolfiore semplice o diversi colori
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • olio extravergine di oliva
  • 40 g di ricotta fresca
  • 1 l di brodo vegetale
  • sale e pepe
Istruzioni
  1. Prepara il cavolfiore eliminando la base del torsolo più dura e spezzetta le cimette. Lavale sotto acqua fredda in un scolapasta. Scolale e tamponale con carta da cucina. Trita l'aglio e lo scalogno e falli appassire a fuoco basso in una casseruola con due cucchiai di acqua per 2-3 min. Aggiungi le cimette di cavolfiore, falle rosolare e mescola. Una volta insaporite bagna con due mestoli di brodo bollente e unisci la pasta e porta a cottura. Unisci il restante brodo caldo e mecola ad ogni aggiunta, come si fa con il risotto. Regola con sale e pepe.
  2. Qualche minuto prima che termini il tempo di cottura della pasta indicato sulla confezione, incorpora e fai sciogliere la ricotta e lascia mantecare.
  3. Profuma con il prezzemolo tritato ,irrora con un filo di olio crudo e servi.

 

DSC_0950

 

Coloratissimi naturalmente, per via del loro incrocio con alcune varietà di Brassica,il trittico di cavolfiori oltre a stupire per i suoi meravigliosi colori, contiene fibre, zero colesterolo ed è ricco di zolfo indispensabile per impedire alle sostanze cancerogene di agire nel nostro corpo.Un vero e proprio antitumorale naturale. Una volta cotti i cavolfiori, andrebbe conservata l’acqua, in quanto è ricca di vitamina C; utilizzando la tecnica della pasta risottata,tutti i principi attivi e salutari del cavolfiore vengono assorbiti, non si disperdono e rendono questo piatto ancora più buono e sano.

DSC_0991

 

DSC_0992

 

Posted by:Benedetta B

Rispondi